W O O D O O

Loading

lead di scarsa qualità

La raccolta di contatti può portare ad avere un certo numero di lead di basso livello. Per i dealer è estremamente importante riconoscerli per non perdere tempo contattandoli e concentrare le proprie energie su potenziali clienti promettenti. Con un CRM questo processo è molto più semplice.

Il primo passo: individuare i lead sporchi

Ogni dealer sa che non sempre tutti i lead raccolti sono buoni, soprattutto se i canali di lead generation attivati dal proprio concessionario sono molti e ne intercettano in quantità: campagne social, display, dem o form di contatto sul sito. La cosa migliore da fare è catalogare quelli promettenti e differenziarli da quelli “sporchi”. Questo per ottimizzarne la gestione.

La prima mossa da compiere è semplice ma fondamentale: definire cosa significa lead di scarsa qualità per la propria attività. Si può trattare di lead non completi, quindi mancanti di mail o numero di telefono, lead irraggiungibili o ancora lead che dopo la prima chiamata si dimostrano per nulla interessati (questo può succedere soprattutto con quelli provenienti dalle campagne social, con le quali può capitare che molti contatti si siano iscritti “per sbaglio”).

GAS Auto: lo strumento giusto per etichettare i lead

Una volta stabiliti i criteri per riconoscere lead di scarsa qualità, è possibile sfruttare le potenzialità di un CRM per suddividerli all’interno del proprio database. Tra le funzioni di questo strumento c’è la possibilità di segnare lead non validi come tali con un tag apposito, ma anche etichettarli in base al loro grado di coinvolgimento. GAS CRM Auto fa proprio questo.

Con GAS classificare i lead è semplice ed intuitivo grazie al tag “K.O.”. Esso identifica un lead non promettente. Attraverso lo scoring, poi, GAS aiuta i dealer a capire a che punto del customer journey si trovano i contatti per indirizzare loro una precisa comunicazione. Questo metodo è molto utile per fare un’ulteriore distinzione tra i lead di pessima qualità e quelli invece non pronti nell’immediato, ma che possono comunque rappresentare un’opportunità.

Di questo modo i venditori o il personale addetto al customer care non perderanno tempo a contattare lead non realmente interessati e d’altra parte si potranno concentrare su quelli validi, sia nell’immediato che a lungo temine.

Lead Generation

Monitoraggio, analisi e strategia di lead generation con GAS CRM Auto

Questo sistema può aiutare anche a capire lo stato del business. Se i lead non validi sono molto di più di quelli di qualità, infatti, è possibile che la propria strategia di lead generation non funzioni correttamente. GAS si rivela utile anche in questo caso, perché grazie all’analisi dei dati, suggerisce le migliori decisioni di marketing per creare campagne mirate e quindi più efficienti, riducendo gli sprechi.

Contattaci per avere maggiori informazioni su GAS Auto, lo strumento gestionale pensato appositamente per il settore Automotive!

Ti potrebbero interessare anche

RICHIEDI ASSESSMENT
GRATUITO